Di Pietro/ Il Giornale attacca il leader dell’Idv per la lettera a Napolitano e per la gestione dei contributi elettorali del partito

Pubblicato il 23 Luglio 2009 14:05 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 14:05

Mentre  la polemica sugli attacchi di Antonio Di Pietro alla Presidenza della Repubblica continua ad agitare il mondo politico,  un altro argomento si inserisce a movimentare queste infuocate giornate di fine luglio. Lo solleva con grande evidenza “Il Giornale” ritornando sulla vicenda della destinazione  effettiva dei rimborsi elettorali  all’Italia dei valori. Ben 11 milioni di euro così suddivisi: 2.145.212 euro per le elezioni 2006; 4.329.845euro per le politiche 2008 e 4.676.000euro per le europee di quest’anno.

I dubbi sui quali si sofferma il quotidiano milanese riguardano in particolare  la reale gestione della somma che le tesorerie della Camera e del Senato verseranno nel giro di una settimana. Naturalmente non solo all’Italia dei valori ma a tutte le compagini politiche  che hanno partecipato alle elezioni per un totale di 265 milioni di euro.

Nel caso specifico il tesoretto sembra destinato a finire all’Associazione Italia dei valori,   composta da soli tre soci, ovvero lo stesso Di Pietro la moglie Susanna Mazzoleni e l’onorevole Silvana Mura, mentre è il Movimento politico Idv è il soggetto politico che deposita le liste.

Una confusione, scrive ancora il Giornale, che meriterebbe chiarezza.