Di Pietro, l’Idv sosterrà le misure contro evasione

Pubblicato il 8 Gennaio 2012 17:37 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2012 18:40

ROMA, 8 GEN – ''Le proteste che ci sono state dopo gli accertamenti fiscali a Cortina e in Liguria hanno qualcosa di incredibile. Nel senso letterale: pochissimi, fuori dall'Italia, sarebbero disposti a crederci. E' come se dei ladroni, presi con le mani nel sacco, protestassero perche' la polizia gli toglie la liberta' di fregare i soldi agli altri, e trovassero pure commentatori e parlamentari pronti a dargli retta''. E' quanto scrive sul suo blog il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.

''Quei controlli – prosegue – sono stati sacrosanti, non perche' bastano a risolvere qualcosa, ma perche' hanno fatto capire bene a tutti di cosa stiamo parlando quando si tratta di evasione fiscale: e cioe' di gente che gira in Ferrari, con ville e barche, ma che dichiara di incassare ogni anno quanto un lavoratore dipendente e, spesso, anche di meno''. ''Anche quelle operazioni giustissime – aggiunge Di Pietro – pero' in se' non bastano, non dico a risolvere, ma nemmeno a iniziare ad affrontare la grande truffa ai danni degli italiani onesti che si chiama evasione fiscale. Per fare sul serio quella lotta ci vogliono altri mezzi. Quelli che servono ad affrontare il problema a livello strutturale: tracciabilita' dei pagamenti, fattispecie di reato penale per l'evasione fiscale, lotta non solo all'evasione ma anche all'elusione e, soprattutto, l'immediata sottoscrizione dell'accordo con la Svizzera, gia' firmato da Germania e Inghilterra, per andare a recuperare le tasse sui patrimoni li' esportati''.

''Stavolta – conclude – sono del tutto d'accordo con il presidente del consiglio Monti quando dice che non si possono chiedere sacrifici alla gente onesta se poi c'e' chi non paga le tasse e campa sulle loro spalle. Per questo, se alla parole seguiranno i fatti e se il governo proporra' misure serie e draconiane per sconfiggere l'evasione fiscale, noi dell'Italia dei Valori non faremo certo mancare il nostro appoggio. Purche' si faccia sul serio''.