Dionigi Deledda, sindaco Orgosolo con divieto di dimora per firme false

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 dicembre 2016 19:25 | Ultimo aggiornamento: 24 dicembre 2016 19:25
Dionigi Deledda, sindaco Orgosolo con divieto di dimora per firme false

Dionigi Deledda, sindaco Orgosolo con divieto di dimora per firme false (foto Ansa)

ORGOSOLO – Nuova bufera al Comune di Orgosolo (Nuoro). Al sindaco Dionigi Deledda e alla segretaria comunale Gloria Fiore sono stati notificati dagli agenti della Digos due ordinanze di misura cautelare del divieto di dimora a Orgosolo. Lo scrive l’Ansa. Il provvedimento – spiegano dalla Questura di Nuoro – è stato emesso nell’ambito del procedimento penale che vede indagato il primo cittadino e la segretaria comunale per la falsificazione delle firme per la presentazione delle liste “Murales” e “Orgolesi”, in occasione delle elezioni comunali dello scorso 5 giugno.

Deledda, già sindaco nella precedente legislatura, si era dimesso con l’intera Giunta nel gennaio scorso in seguito all’apertura di un’inchiesta a suo carico, insieme con altre 12 persone tra assessori e consiglieri comunali, per un appalto irregolare nei lavori del campo sportivo di Orgosolo.

Il provvedimento è stato notificato a Deledda e Fiore dalla Digos insieme con gli agenti del Commissariato di Polizia di Orgosolo. Dopo le dimissioni ed il conseguente commissariamento del Comune sardo, Deledda si era ricandidato, vincendo le elezioni di giugno, ma qualche settimana prima era di nuovo finito nel registro degli indagati con l’accusa di falso ideologico, nell’inchiesta aperta dalla Procura di Nuoro per presunte irregolarità sulla presentazione delle due liste in corsa per il Comune. Ora questo provvedimento lo costringerà a stare lontano dal paese da lui governato fino ad oggi.