Direzione Pd, Pippo Civati: “Renzi dice cose di destra” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 settembre 2014 19:33 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2014 18:11
Direzione Pd, Pippo Civati: "Renzi dice cose di destra"

Pippo Civati (Foto Lapresse)

ROMA – Non solo Gianni Cuperlo e Massimo D’Alema. A bastonare Matteo Renzi  alla direzione del Pd chiamata a votare la riforma del Lavoro c’ha pensato anche Pippo Civati, che liquida la politica del premier come di destra.  Chiede a Renzi i numeri, quelli che lui stesso chiedeva ad Enrico Letta premier.

Ricorda che il contratto a tutele progressive era già stato delineato dall’economista Tito Boeri anni fa, e “allora nessuno era favorevole”. Ammette di essere stato sconfitto sia ad Renzi sia da Cuperlo, ma chiede “mediazione”.

Alla fine, un intervento moderato, non eccessivamente critico, certamente meno duro di quello di D’Alema. Come se la guerra più che sul lavoro si riducesse a guerra, di nuovo, tra “rottamatori” e “rottamati”.