Anonimo dirigente Pd: “Epifani? Come rimettere Mazzone alla Roma”

Pubblicato il 11 Maggio 2013 11:40 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2013 11:40

Guglielmo Epifani (Foto Lapresse)

ROMA – Mettere Guglielmo Epifani alla segreteria Pd è un po’ come rimettere Carlo Mazzone sulla panchina della Roma. La metafora politico-calcistica è stata raccolta dal Corriere della Sera da un anonimo dirigente del Partito Democratico.

L’assemblea Pd è chiamata a scegliere il segretario-traghettatore, l’uomo che porterà il partito, sull’orlo del collasso, al congresso d’autunno. Fuori di metafora, spiega l’anonimo dirigente, Epifani è un po’ come rimettere indietro le lancette dell’orologio perché nulla cambi. Esattamente come nei momenti di crisi si ripensa a rimettere Mazzone sulla panchina della Roma.