Discoteca e osteria nel palazzo occupato a San Giovanni: Gasparri presenta interrogazione

di Marilena D'Elia
Pubblicato il 25 Settembre 2019 13:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 13:08
Maurizio Gasparri

Discoteca e osteria nel palazzo occupato a San Giovanni: Gasparri (nella foto) presenta interrogazione

ROMA- “È sconcertante che a Roma, nel quartiere San Giovanni, siano riprese indisturbate le attività, in gran parte prive di autorizzazioni, nel palazzo occupato dal movimento Action.

Nel locale, infatti, oltre agli abitanti abusivi, hanno riaperto le loro attività una discoteca con somministrazione di alcolici ed una osteria che non rispettano, chiaramente, le più elementari norme fiscali, previdenziali e di sicurezza.”

Commenta così il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri quanto sta accadendo nel palazzo occupato abusivamente dal 2013 dal movimento Action e dove a maggio di quest’anno l’elemosiniere del Papa, cardinale Konrad Krajewski , è andato personalmente a riattaccare la corrente staccata dalle aziende fornitrici che avevano apposto i sigilli per bollette non pagate per oltre 300mila euro

“Ho presentato una interrogazione al Ministro dell’Interno– dice il senatore forzista- affinché prenda tutte le misure necessarie per intervenire e porre fine ad una situazione di illegalità che è stata più volte denunciata e che, dopo l’intervento dell’elemosiniere del Papa, monsignor Konrad Krajewski, che ha ripristinato l’energia elettrica sospesa per morosità di centinaia di migliaia di euro, oggi riprende indisturbata.”

“Una situazione non più tollerabile sia per i legittimi proprietari che per gli abitanti della zona costretti a sopportare questo stato di anarchia nel quale, a quanto si apprende inoltre dalla stampa, è evidente l’uso di stupefacenti.”, conclude Gasparri. (Fonte: Ansa, Repubblica, ufficio stampa senatore Gasparri)