Divorzio lampo stralciato in Senato. Resta quello breve, un anno di separazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Marzo 2015 19:26 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2015 19:26
Divorzio lampo stralciato in Senato. Resta quello breve, un anno di separazione

Divorzio lampo stralciato in Senato. Resta quello breve, un anno di separazione

ROMA – Divorzio immediato “stralciato” dal divorzio breve. Una decisione presa dal Senato che, così, privilegia la velocità e punta sull’approvare in tempi rapidi almeno la norma sul “breve” rimandando il cosiddetto divorzio lampo a un nuovo iter parlamentare che dovrà cominciare da zero.

La decisione è arrivata nel pomeriggio di martedì 18 marzo per alzata di mano su proposta della relatrice del testo, la senatrice  Rosanna Filippin con la motivazione che è più importante accorciare i tempi con l’approvazione del ddl.

Salta quindi, almeno in questa fase, il divorzio immediato, quello che avrebbe consentito di evitare la fase della separazione in caso di richiesta consensuale di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio davanti a un giudice. Divorzio che aveva comunque una serie di paletti stringenti: la coppia non doveva averee figli minori, figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave o figli con meno di 26 anni economicamente non autosufficienti.

Resta in piedi il divorzio breve nella versione già licenziata dalla Camera: quello che consente l’addio in un anno (o in sei mesi in caso di separazione consensuale) dal momento in cui i coniugi si presentano in tribunale. La legge attualmente in vigore, invece, prevede  un periodo di separazione di tre anni.