Domanda delle Iene: "Cos'è lo spread?". Politici in difficoltà

Pubblicato il 8 Novembre 2011 18:17 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2011 18:24

ROMA, 8 NOV – Che cos'e' lo spread? ''La differenza tra quello che si produce e quello che uno realmente spende'', risponde Angelo Cera (Udc). L'ammontare del debito pubblico? ''Beh, e' incalcolabile, viene da lontanissimo'', dice Carmelo Briguglio (Fli). Sono alcune delle risposte raccolte dalle Iene, che con Sabrina Nobile hanno interrogato i politici sul significato dei termini riportati in auge o lanciati dalla crisi. Il risultato andra' in onda domani in prima serata su Italia 1.

''Qualcuno – annuncia una nota del programma condotto da Luca Argentero, Enrico Brignano e Ilary Blasi – ha risposto correttamente come La Malfa (Gruppo Misto), qualcun altro preferisce non rispondere come Pes (Pd) o Pippo (Popolari d'Italia domani), mentre alcuni hanno avuto qualche difficolta'''. Sullo spread, Di Caterina (Pdl) dichiara: 'Se parliamo di spread, parliamo in termini economici di qualcosa che praticamente interessa l'economia ma io non sto in commissione finanze ne' sto in commissione del bilancio'''. Interrogato su Standard & Poor's, Cera invece risponde: ''Guarda io l'inglese non lo conosco. Io parlo in italiano e per quanto mi riguarda non ti so rispondere su questa domanda. Lo leggo, lo riesco anche a capire ma non te lo riesco a spiegare''. Quanto al rapporto tra debito pubblico e deficit, per Paola Concia (Pd) il deficit ''e' legato al debito pubblico. Cioe', se un paese ha un grosso debito pubblico ha un grosso deficit''. E se per Briguglio il debito pubblico e' ''incalcolabile'', per Lorenzo Ria (Udc) ''sono 150 miliardi''. E lo spread? ''Beh, lo sa lei cos'e'… Lo sa molto bene perche' tutti i telegiornali lo spiegano tante volte, quindi e' inutile che lo ripeta pure io…''.