Don Peppino Gambardella, padre spirituale di Luigi Di Maio: “Prego perché diventi premier con un Pd purificato”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 marzo 2018 9:18 | Ultimo aggiornamento: 8 marzo 2018 9:20
Don Peppino Gambardella è il padre spirituale di Luigi Di Maio

Don Peppino Gambardella

NAPOLI – “Prego per Luigi Di Maio, perché diventi premier, e per il Pd, che si deve purificare”: a parlare è don Peppino Gambardella, parroco di Nola e Pomigliano d’Arco (Napoli) e padre spirituale del leader del Movimento 5 stelle.

Intervistato da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro ad Un Giorno da Pecora su Rai Radio1, don Peppino ha parlato del suo stretto e lungo rapporto con Di Maio: “Sono il parroco di Luigi – ha detto a Rai Radio1 – sto qui dal 2000 e lo conosco dall’epoca. La mia chiesa è la sua chiesa di riferimento”.

Alle elezioni del 4 marzo ha votato per Di Maio e si dice “onorato e felice di averlo fatto”, e adesso prega per lui “ogni giorno perché diventi premier e realizzi i suoi progetti. Mi auguro che Mattarella possa offrirgli l’incarico per formare un governo con il Pd. Io vengo dalla sinistra e dico che bisogna ‘purificare’ questo Pd facendolo diventare un partito che segua le ispirazioni iniziali”.

E proprio a Di Maio Gambardella ha inviato un messaggio di congratulazioni ricordandogli le “priorità del Paese: il reddito di cittadinanza e del lavoro”.

Ma non prega soltanto per Di Maio e per il Pd, don Peppino: “Io prego anche per Salvini, affinché si converta”. A lui, come a molta parte del mondo cattolico, non è piaciuto quello sfoggio di Bibbia e rosario fatto dal leader della Lega: “Strumentalizzare le cose sacre è veramente brutto”.