Draghi: riapre chi e quando ha vaccinato tutti dai 75 anni in su. Erdogan dittatore, il primo a dirlo

di Riccardo Galli
Pubblicato il 9 Aprile 2021 9:56 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2021 11:36
Draghi: riapre chi e quando ha vaccinato tutti dai 75 anni in su. Erdogan dittatore, il primo a dirlo

Draghi: riapre chi e quando ha vaccinato tutti dai 75 anni in su. Erdogan dittatore, il primo a dirlo FOTO ANSA

Quando si riapre? Chi riapre? A quali condizioni si riapre? Aprile sarà l’ultimo mese dei “chiusuristi”? Salvini riuscirà a strappare uno sconto alle chiusure o almeno a intestarselo se mai ci fosse? Le Regioni da che parte stanno davvero visto che quando è tempo di chiusura chiedono apertura e viceversa in una quadriglia che dura da un anno? Draghi: riapre chi e riapre quando avrà vaccinato tutti dai 75 anni in su. Tutte le parole che servivano a comporre una risposta. Ovviamente, un attimo dopo aver ascoltato la risposta, i giornalisti, ma non solo loro, hanno domandato a ripetizione ossessivo-compulsiva: quando si riapre?

Il legame riaperture-vaccini

Chiudere dopo il tempo è stato un errore già fatto e ripetuto, prima in ottobre e poi ad inizio 2021. C’è gran lacrimare in Italia sulle chiusure che però sono state minori per intensità e durata di quelle di Francia, Gran Bretagna, Germania. Ormai i dati analizzabili e analizzati dicono che il ritardo temporale nelle chiusure e la morbidezza di fatto delle chiusure si è tradotto in un numero di morti per Covid maggiore in Italia rispetto appunto ad altri paesi europei omologhi per popolazione. Gran Bretagna che ora comincia a riaprire ha fatto tre mesi tre di lockdown, Germania di lockdown ne ha fatti tre, la Francia due e ora ne ha inaugurato di fatto un terzo.

Di vero e tosto lockdown l’Italia ne ha fatto uno nel 2020. Poi ha inseguito il virus e ha reagito con sistematico ritardo. Ritardo che l’Italia accusa anche nella velocità delle vaccinazioni (ieri 320 mila a fronte delle 656 mila della Germania e delle 437 mila della Francia, la Gran Bretagna è fuori partita avendo già vaccinato il 60 per cento della popolazione con almeno una dose, noi intorno al 15 per cento con un dose e poco più del 5 per cento con doppia dose). I due ritardi si sono tradotti e trasferiti in decessi e terapie intensivi e ricoveri in ospedale. Quindi si riapre quando dai 75 anni in su non si rischia più l’ospedale e la vita. Si riapre ad anziani vaccinati.

E chi prima lo fa prima riapre

Alle Regioni, ai politici e alle categorie che esigono una data, la data delle riaperture, Draghi ha detto in sostanza: scrivetevela voi la data. Là dove la vaccinazione degli anziani sarà veloce là arriverà prima la riapertura. Volete riaprire? Vaccinate. E’ una risposta anche agli ambulanti che oggi tornano alla protesta che a dire il vero è oltre che protesta anche molto pretesa, pretesa di riaprire domani e costi quel che costi in termini di ricoveri e decessi di anziani. Si riapre quando saranno vaccinati (almeno) tutti dai 75 anni in su e 40 miliardi, altri 40 miliardi di spesa per Sostegni soprattutto al lavoro autonomo. Non basteranno a spegnere la mobilitazione del movimento per le riaperture ora e subito e senza se e senza ma, ma gli toglierà qualche alibi.

Erdogan dittatore

Una parola, precisa e secca, per definire Erdogan: dittatore. L’ha volutamente pronunciata Mario Draghi. Volutamente, non gli è sfuggita. L’unico capo di governo europeo che l’ha detto. Tutti gli altri lo sanno e lo pensano ma mai nessuno ha trovato cuore politico per dirlo. Erdogan che si è ingegnato e compiaciuto di umiliare la Ue e la sua presidente della Commissione, quella Von der Leyen europea e pure donna…Draghi non si è spaventato di rispondergli a tono.