Ecco la Banca del Mezzogiorno, Tremonti: “Un sogno che si realizza”

Pubblicato il 11 Marzo 2010 18:49 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2010 18:49

Via alla nuova Banca del Sud. Nell’annunciarlo, Silvio Berlusconi dice che si tratta di «un progetto che risale ai primi anni del governo» e, in fondo, è «un film che volevamo girare e ora parte». Di certo, però, non sarà «un carrozzone pubblico».

Il varo del nuovo istituto fortemente voluto dal ministro Giulio Tremonti si tiene negli austeri saloni del dicastero delle Finanze, con il premier seduto, tra il padrone di casa Tremonti e il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola, al centro di un grande tavolo che – scherza Berlusconi mantenendo «grande rispetto per il ministro» – ben «rappresenta la distanza con cui il ministero delle Finanze tiene gli italiani». Berlusconi spinge a guardare con «ottimismo» al futuro.

Il Cavaliere avverte che «dopo essere usciti da una forte crisi, stiamo iniziando la risalita», riconosce che «non è veloce, non ha forti numeri» ma «è certamente risalita». «Dobbiamo cavalcare l’ottimismo» per rilanciare l’economia, spiega nel suo intervento e risponde indirettamente anche alle ironie dell’opposizione: «Il governo, quando ha cercato di diffondere ottimismo – sottolinea – non aveva gli occhi chiusi sulla crisi ma ha dato importanza al fattore psicologico».