Elezioni: Laura Boldrini debacle a Milano, non arriva neanche al 4%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2018 9:22 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2018 9:22
Elezioni: Laura Boldrini debacle a Milano, non arriva neanche al 4%

Elezioni: Laura Boldrini debacle a Milano, non arriva neanche al 4%

ROMA – Sconfitta pesantissima per Laura Boldrini. Nell’uninominale per la Camera di Milano, collegio 12, Bruno Tabacci guida infatti la corsa per il centrosinistra col 41%. Crolla la presidente della Camera Laura Boldrini che con i voti di Leu è quarta con appena il 4,55%.

Nei 5 collegi uninominali della Camera del capoluogo lombardo, a Milano centro Bruno Tabacci (+Europa) è in vantaggio su Cristina Rossello (Forza Italia) e su Laura Boldrini (LeU), superata anche dal candidato del M5S Alberto Bonisoli, mentre negli altri quattro in due sono in vantaggio i candidati del Pd Lia Quartapelle e Mattia Mor e in due quelli del centrodestra Igor Iezzi (Lega) e Federica Zanella (Forza Italia). Per quanto riguarda i 3 collegi uninominali del Senato, sono in vantaggio Tommaso Cerno (Pd), Maria Cristina Cantù (Lega) e Salvatore Sciascia (Forza Italia).

Non va bene neanche al presidente del Senato e leader di LeU Pietro Grasso che non ha ottenuto il seggio nell’uninominale nel collegio Palermo 1. Con i risultati definitivi, il presidente uscente del Senato è quarto, ottenendo 11.580 voti parti al 5,81% (qualche decimale sopra quelli della lista, il 5,15%). La vittoria nel collegio è del candidato M5s Steni Di Piazza con 87.301 voti (43,86%). Secondo posto per il centrodestra con Giulio Tantillo (60.363
voti, 30,32%), e terzo per il centrosinistra con Teresa Piccione (33.154 voti, il 16,65%).