Elezioni 2018: occhio al cellulare, un “selfie” in cabina costa 15mila euro di multa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 marzo 2018 12:51 | Ultimo aggiornamento: 2 marzo 2018 12:51
Occhio, in cabina elettorale vietati i telefonini: rischi 15mila euro di multa

Elezioni 2018: occhio al cellulare, un “selfie” in cabina costa 15mila euro di multa

ROMA – In cabina elettorale è vietato introdurre il telefonino, se si fotografa la scheda la sanzione arriva a 15mila euro. Occhio quindi, quest’articolo è dedicato non tanto ai potenziali furbetti “consapevoli” (si fotografa la scheda come prova in un eventuale mercimonio del voto), quanto, piuttosto, per i tanti distratti,i maniaci dello smartphone sempre appresso, i fanatici del selfie nei luoghi più improbabili.

Scongiurato il rischio del carcere per i trasgressori, la sanzione resta comunque altissima e si spera funzioni da deterrente. A stabilire la sanzione è stata la Corte di Cassazione ( (sentenza 9400 depositata ieri) che ha confermato il giudizio della Corte d’Appello. In questo caso – segnala Il Sole 24 Ore – la difesa dell’imputato “fotografo” al seggio non è riuscita a convincere i magistrati che il presidente del seggio avrebbe dovuto chiaramente avvertirlo per non incorrere nel reato (violazione della legge sulla segretezza del voto, articolo 1 legge 96/2008).

Sì, ammette la Corte, il presidente dovrebbe farlo ma non si prevede nessuna conseguenza se non lo fa, viceversa il trasgressore paga. Non è riuscito nemmeno, l’avvocato della difesa, a convincere i giudici della “tenuità del fatto, attendendosi una sentenza più mite se non un proscioglimento.