Elezioni 2018 M5S. Salvatore Caiata, impresentabile e espulso, a valanga a Potenza (42,1%)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2018 11:39 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2018 11:39
Elezioni 2018 M5S. Salvatore Caiata, impresentabile e espulso, a valanga a Potenza (42,1%)

Elezioni 2018 M5S. Salvatore Caiata, impresentabile e espulso, a valanga a Potenza (42,1%)

ROMA – In Basilicata – dove ha votato il 71,1% degli aventi diritto rispetto al 69,2 del 2013 – è netto, ben oltre il 40%, il successo del Movimento cinque stelle, che eleggerà alla Camera anche il presidente del Potenza calcio, Salvatore Caiata, espulso una decina di giorni fa dal Movimento perché indagato per riciclaggio. A oltre metà dello scrutino Caiata è in netto vantaggio, con il 42,1% nel collegio uninominale Potenza-Lauria della Camera. Il M5S ha vinto anche gli altri due collegi uninominali lucani.

Caiata era arrivato al seggio indossando la felpa della squadra rossoblù, prima in classifica nel girone H di Serie D, che ieri giocava in campo neutro, a San Sebastiano al Vesuvio (Napoli), e a porte chiuse, contro il Pomigliano, formazione della città di Luigi Di Maio, candidato premier dei pentastallati. Sia all’ingresso sia all’uscita del seggio, Caiata è stato salutato da diverse persone e ha ricevuto strette di mano, baci, pacche sulle spalle e auguri sia per la candidatura sia per l’impegno calcistico del pomeriggio.