Elezioni amministrative 2021: centrosinistra vince al primo turno a Milano, Napoli e Bologna. A Roma ballottaggio Michetti-Gualtieri

di Daniela Lauria
Pubblicato il 4 Ottobre 2021 - 20:28 OLTRE 6 MESI FA
Elezioni amministrative 2021: centrosinistra vince al primo turno a Milano, Napoli e Bologna. A Roma ballottaggio Michetti-Gualtieri

Elezioni amministrative 2021: centrosinistra vince al primo turno a Milano, Napoli e Bologna. A Roma ballottaggio Michetti-Gualtieri (Foto Ansa)

Il centrosinistra viaggia verso la vittoria già al primo turno in quasi tutte le grandi città italiane chiamate al voto amministrativo. A Milano, Bologna e Napoli tutti e tre i candidati sindaci di centrosinistra Beppe Sala, Matteo Lepore e Gaetano Manfredi sono in netto vantaggio sui rispettivi avversari di centrodestra Luca Bernardo, Fabio Battistini e Catello Maresca

Restano in lotta Roma e Torino dove si va verso il ballottaggio: testa a testa tra Roberto Gualtieri (Pd) ed Enrico Michetti (centrodestra) nella Capitale, mentre nel capoluogo piemontese Stefano Lo Russo (Centrosinistra) dovrà giocarsela al secondo turno con Paolo Damilano (centrodestra).

L’altro dato evidente è il tracollo dei 5 Stelle che perdono il governo di Roma e di Torino, crollando anche nel voto di lista. Anche la Lega è in difficoltà: a Milano non arriva al 13 per cento, mentre alle europee del 2019 era al 27. 

Comunali Roma, ballottaggio Michetti – Gualtieri

Secondo i dati del Viminale, quando sono state scrutinate 207 sezioni su 2.603, il candidato del centrodestra Enrico Michetti, ha il 31,52% dei voti rispetto al 26,99% di Roberto Gualtieri del centrosinistra, al 20,46% di Virginia Raggi e al 17,05% di Carlo Calenda.

La lista di Fratelli d’Italia – con il 18,23% – è quella più votata, seguita da quella del Pd (16,47%) e quella di Carlo Calenda (16,41%) e M5s (11,81%). 

Comunali Milano, Sala rieletto al primo turno

A Milano, secondo i dati parziali, viene riconfermato sindaco il candidato del Pd Beppe Sala che si attesta al 57% dei voti, mentre il rivale di centrodestra Luca Bernardo si ferma al 32,1% dei voti. 

Layla Pavone del Movimento 5 Stelle si attesta al 3,9% e Gianluigi Paragone al 2,9%. 

Comunali Torino, ballottaggio Lo Russo – Damilano

A Torino, il candidato di centrosinistra Stefano Lo Russo raggiunge il 43,1%, seguito da Paolo Damilano (centrodestra) con il 39%. 

Resta fuori dal ballottaggio Valentina Sganga del Movimento 5 Stelle (9,49). A Torino alle scorse elezioni il M5s prese il 30,01% dei voti eleggendo il sindaco, mentre lo spoglio per ora assegna al Movimento un risultato al di sotto anche delle europee del 2019, quando si fermò al 13,33%.

Comunali Napoli, Manfredi eletto al primo turno

Sulla base dei primi dati ufficiali dati forniti dal Viminale, con 185 sezioni scrutinate su 884, a Napoli Gaetano Manfredi, che corre in rappresentanza di uno schieramento ampio formato da Pd, Movimento 5 Stelle e altri partiti di centrosinistra è oltre il 60%, il candidato di centrodestra Catello Maresca è al 20%, come Antonio Bassolino.

Comunali Bologna, Matteo Lepore stravince al primo turno

Anche a Bologna la vittoria del centrosinistra si preannuncia schiacciante. Con 273 sezioni scrutinate su 445 Matteo Lepore, appoggiato tra gli altri da Pd e M5S, stravince al primo turno con almeno il 62% di consensi, doppiando il candidato di centrodestra Fabio Battistini (29,44%).

Strettissimo collaboratore del sindaco uscente, Lepore ha ricoperto varie deleghe, fra cui, negli ultimi anni, quelle di cultura e turismo. Da tempo gli è stata cucita addosso l’etichetta del delfino, del successore naturale, ma anche del sindaco ombra. E’ stato infatti un assessore pesante’della giunta Merola e ha legato il suo nome soprattutto al boom del turismo che nell’ultimo decennio ha cambiato un po’ il volto alla città.