Elezioni comunali: in Molise ballottaggio dopo oltre un anno

Pubblicato il 30 luglio 2010 16:02 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2010 21:39

Il ballottaggio per eleggere il sindaco non a due settimane dal primo turno, ma dopo un anno e mezzo: accade a San Giovanni in Galdo, piccolo Comune della provincia di Campobasso, con poche centinaia di abitanti, dove per una singolare vicenda elettorale dalla primavera dello scorso anno non si riesce a scegliere il nuovo primo cittadino.

Oggi la prefettura del capoluogo molisano ha dovuto indire un apposito turno elettorale annunciando che il ballottaggio in paese si terra’ il 26 e 27 settembre prossimi. Il municipio di San Giovanni e’ retto da un commissario dall’ inizio dell’anno. Il commissariamento si rese necessario dopo che il Consiglio di Stato, riformando una sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale – che era stata emessa il 22 luglio 2009 – dichiaro’ inammissibile il ricorso contro il verbale con cui l’ufficio elettorale, all’esito delle elezioni del 6 e 7 giugno 2009 per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale, registro’ la parita’ di voti tra i due candidati alla carica di primo cittadino.

In sostanza il voto fini’ in perfetta parita’ (241 preferenze a testa per Eugenio Fiorilli e Mario Piunno) e fu quindi indetto il ballottaggio. A poche ore dal secondo turno tutto pero’ fu bloccato per una sospensiva del Tar, segui’ poi una battaglia di ricorsi tra i due sfidanti che ha fatto slittare il ballottaggio fino al prossimo autunno.