Elezioni Comunali, ballottaggi: a Legnano vince il Pd, Lega sconfitta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2020 17:50 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2020 17:50
Elezioni Comunali, ballottaggi: a Legnano vince il Pd

Elezioni Comunali, ballottaggi: a Legnano vince il Pd, Lega sconfitta (foto ANSA)

Nei due comuni della Città metropolitana di Milano, Corsico e Legnano, andati al ballottaggio, vincono i candidati sostenuti dal PD.

Il candidato del centrosinistra Lorenzo Radice, 39 anni, vince il ballottaggio per le elezioni comunali di Legnano, nel Milanese.

L’esponente del Pd è riuscito a ribaltare l’esito del primo turno e si è affermato con il 54,07 per cento delle preferenze, contro il 45,93 per cento della sua avversaria, la leghista Carolina Toia.

L’ex consigliera regionale era la figura scelta dalla Lega per rilanciarsi a Legnano, la città del “Carroccio” che riveste un’importanza anche simbolica. Per lei si era mobilitato in prima persona Matteo Salvini.

Netta la preferenza per Stefano Martino Ventura a Corsico che si aggiudica la fascia tricolore con il 62,81%, 7.112 voti, superando Filippo Errante, il candidato sindaco di Lega e FdI che si ferma al 37,19% con 4.211 preferenze. 

Ballottaggi, vittoria del Pd nel milanese

Lorenzo Radice, 39 anni, è il nuovo sindaco di Legnano (Milano).

Manager nel sociale, candidato con le liste civiche Insieme per Legnano, Legnano Popolare e Rilegnano, unitamente al PD, Radice ha vinto al ballottaggio con il 54% delle preferenze.

A Corsico ha vinto invece Stefano Ventura, candidato con la Lista Corsico torna Grande, Partito Democratico e Lista Civica Insieme per Corsico. A Saronno vittoria di Augusto Airoldi, con il 59,99% delle preferenze.

“Prima la vittoria a Mantova, Bollate, Segrate e Somma Lombardo. Oggi i risultati straordinari dei ballottaggi a Lecco, Legnano, Corsico e Saronno. Un grande successo dei neoeletti sindaci e insieme del Partito Democratico Lombardo, perno della coalizione di centrosinistra” commenta Vinicio Peluffo, Segretario del PD Lombardo.

Per la segretaria provinciale del Pd Silvia Roggiani, oggi “vince un modo di amministrare trasparente e una politica dal volto gentile, a servizio dei cittadini”. (fonte ANSA)