Salvini pronuncia la parola mai detta: “Se perdo sono felice lo stesso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 0:55 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 0:55
Elezioni Emilia Romagna, Salvini pronuncia la parola mai detta: se perdo...

Matteo Salvini parla dopo le prime proiezioni delle elezioni in Emilia Romagna (Frame da Rete 4)

ROMA – Alla mezzanotte del 27 gennaio è Matteo Salvini a presentarsi in televisione e pronunciare la frase mai detta. Il leader della Lega ammette la sconfitta e incassa: “Se perdo sono felice lo stesso”, dice. Le proiezioni Tecné per Rete 4 danno infatti Stefano Bonaccini, candidato del centrosinistra, oltre il 50%, mentre la candidata leghista Lucia Borgonzoni si ferma sotto il 43%. 

Non è stata Lucia Borgonzoni a parlare dopo i primi exit poll e proiezioni in queste elezioni regionali del 2020 in Emilia Romagna. A presentarsi in televisione dal palco di Bologna è stato proprio Salvini: “Grazie a chi si è preso la briga di andare al seggio. Sono contento e mi prendo il merito per aver coinvolto tante persone. Ci ho messo sangue e anima. Avere una partita aperta in Emilia Romagna per me è un’emozione, dopo settant’anni per la prima volta c’è stata una partita”.

Il leader della Lega imputa questa sconfitta all’aver puntato su un candidato “donna” nel paese dove “Amadeus parla in quel modo delle donne sul palco del Festival di Sanremo”. Salvini poi sottolinea che “chiunque vinca lo avrà meritato, che si chiami Lucia o che si chiami Stefano. Quando il popolo si esprime, ha sempre ragione”

Infine, il leader leghista ringrazia i suoi sostenitori e si lascia andare alla parola mai detta fino ad oggi: “Se vinco sono felice, se perdo sono felice lo stesso, ma dal giorno dopo lavoro il doppio. C’è chi vede la Lega morta da 20 anni, ringrazio perché saremo qui per altri 20 anni”.

E poi conclude: “Avendo fatto migliaia di km per l’Emilia-Romagna e la Calabria, sono contento e mi prendo un pezzettino di merito di aver ri-coinvolto tante persone”. (Fonte Mediaset)