Elezioni, Gasparri esulta: la Sardegna conferma la sua teoria, a Bari e Foggia vincono i suoi candidati

di Maria Tafuri
Pubblicato il 25 febbraio 2019 11:23 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2019 13:38
Elezioni, Gasparri esulta: la Sardegna conferma la sua teoria, a Bari e Foggia vincono i suoi candidati

Elezioni, Gasparri esulta: la Sardegna conferma la sua teoria, a Bari e Foggia vincono i suoi candidati

Elezioni: confermata in Sardegna la teoria di Gasparri (il centrodestra unito vince) che esulta anche per il successo di FI alle primarie pugliesi. Ha dichiarato il sen. Maurizio Gasparri:  

“Il successo dei candidati alle primarie sostenuti da Forza Italia per le comunali di Bari e di Foggia ci riempie di soddisfazione. Un plauso ai nostri dirigenti D’Attis, Damiani, Sisto, Damascelli e al sindaco Landella. A Bari con una ottima intuizione dal sapore civico, che ci richiama a quella strategia ‘oltre il polo’ che negli anni Novanta aveva indicato, soprattutto sul territorio, un indimenticabile protagonista della politica pugliese e nazionale come Pinuccio Tatarella, Forza Italia ha contribuito a un risultato di grande importanza.

A Foggia, con grande disponibilità, un sindaco uscente, il nostro Landella, ha accettato la verifica delle primarie dalla quale è uscito vincente. Per Forza Italia, che molti considerano poco aggregante e poco radicata sul territorio, un ottimo risultato, che smentisce tante, sbagliate, previsioni. Ora viene la sfida più difficile, perché a Bari e Foggia bisognerà vincere con un centrodestra unito e rinforzato da questa verifica, le elezioni amministrative del 26 maggio. Con una coesione che, in tutta Italia, si sta dimostrando una strategia vincente e decisiva per archiviare, anche a livello nazionale, un governo ibrido, innaturale e nefasto”. 

Per quanto riguarda i risultati delle primarie cui si riferisce Gasparri, la Gazzetta del Mezzogiorno riferisce che a Bari: 

Pasquale Di Rella sarà il candidato unico del centrodestra che sfiderà Antonio Decaro (e la musicista Elisabetta Pani del M5S) alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio al Comune di Bari. E’ questo il risultato consegnato dalla straordinaria partecipazione popolare alle primarie del centrodestra, la prima iniziativa del genere per tale parte politica. Un dato numerico esaltante (13.898 votanti), che è andato al di là di ogni rosea aspettativa anche se vicini a quelli di Foggia che è la metà di Bari. Pasquale Di Rella ha vinto con circa il 51% di preferenze (50,99%) ottenendo 7087 voti, staccando di parecchi puti gli altri due avversari ci coalizione, il leghista Fabio Romito (3997 voti pari al 28,76%) e il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Filippo Melchiorre (2663 voti pari al 19,16%).

A Foggia invece sarà il sindaco uscente Franco Landella

il candidato alla carica di primo cittadino per il centrodestra al comune di Foggia. Lo spoglio si è protratto per tutta la notte e si è concluso solo dopo verso le 9. Si sono recati alle urne 13.258 foggiani. Franco Landella sostenuto da Forza Italia, vince con il 43% dei voti, seguito dal candidato della Lega Luigi Miranda che si è fermato al 29,5%. Ultimo dei tre, il candidato dell’Unione di Centro Leonardo Iaccarrino con il 25% di preferenze. A maggio Franco Landella sfiderà per la carica di primo cittadino Pippo Cavaliere sostenuto dal centrosinistra e Giovanni Quarato del Movimento 5 Stelle.

Fonti: Gazzetta del Mezzogiorno