Picozza (Civica Zingaretti Presidente): “Emporio della Caritas segnalatore della povertà crescente”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 marzo 2018 21:05 | Ultimo aggiornamento: 2 marzo 2018 21:06
Picozza (Civica Zingaretti Presidente): "Emporio della Caritas segnalatore della povertà crescente"

Carlo Picozza

ROMA – “L’Emporio della solidarietà della Caritas è un segnalatore della povertà crescente” spiega Carlo Picozza, giornalista e capolista della lista Civica Zingaretti Presidente alle prossime elezioni regionali del Lazio.

“Oggi i frequentatori dell’emporio romano di Ponte Casilino, il primo supermercato gratuito per le famiglie in difficoltà, sono anche professionisti disoccupati, giornalisti, scienziati, che hanno perso il lavoro, con figli a carico e mogli che non lavorano” ricorda il candidato. “L’emporio è per queste persone una ciambella di salvataggio, una risorsa per tutti coloro che bussano alla sua porta” sottolinea Picozza.

Inaugurato il 13 febbraio 2008, l’Emporio della solidarietà ha accolto in questi dieci anni 8.910 famiglie, distribuendo beni per un valore complessivo vicino ai 5 milioni di euro. E’ possibile accedere al supermercato dopo la presa in carico in uno dei centri di ascolto diocesani o parrocchiali che, una volta verificata l’esistenza di una condizione di disagio socio-economico, rilasciano un’autorizzazione per un tempo prestabilito con l’attribuzione di un credito di spesa mensile.

La metà degli utenti dell’Emporio (3.634 tessere, 51% del totale) sono cittadini italiani, il resto vede le tessere distribuite tra 98 diverse nazionalità. La Nigeria (693 tessere, 9,7% del totale) risulta la comunità più rappresentata, seguita da Romania (363), Perù (339), Marocco (301), Egitto (177), Ecuador (147), Bangladesh (107), Senegal (78), Tunisia (76) ed Etiopia (70).