Elezioni, proiezioni seggi Camera e Senato: senza alleanze niente maggioranza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2018 7:37 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2018 7:37
Elezioni, proiezioni seggi Camera e Senato: senza alleanze niente maggioranza

Il grafico del Corriere della Sera

ROMA – M5S 235 seggi alla Camera. Centrodestra 252 (102 Forza Italia, 119 Lega, 28 Fratelli d’Italia). Al centrosinistra 115 di cui 107 al Pd. Al Senato discorso simile: 114 seggi a M5S, 134 al centrodestra e 51 al centrosinistra. Questi si seggi che andrebbero a formare la nuova Camera dei Deputati e il nuovo Senato della Repubblica. Sono anche queste proiezioni, a fine spoglio i numeri potrebbero essere diversi, ma non di tanto e senza stravolgere tre concetti chiari dopo le elezioni: M5S primo partito, centrodestra prima coalizione, sprofondo centrosinistra. Così, senza alleanza, non c’è maggioranza.

Nessuno, senza coalizioni ulteriori, raggiunge insomma quota 316 e quota 158, ovvero i numeri magici per ottenere una maggioranza assoluta rispettivamente alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica.

Italia ha scelto M5S. Ma chi la governa non si sa. Non si sa chi la governerà l’Italia perché il partito di gran lunga più votato dovrebbe avere in Parlamento appunto meno seggi di quelli dell’alleanza Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia. Il cosiddetto centro destra (se resterà unito) secondo proiezioni avrebbe circa il 36 per cento dei consensi. Quindi più di M5S da solo.