Politica Italia

Elezioni Sicilia, alle 12 affluenza in calo al 10,8%. Fotografano la scheda: due denunciati

elezioni-sicilia-foto

Elezioni Sicilia, alle 12 affluenza in calo al 10,8%. Denunciate due persone che hanno fotografato il voto

PALERMO – Urne aperte domenica 5 novembre in Sicilia, dove si vota dalle 8 alle 22 per il rinnovo dell’Assemblea regionale. Male i dati sull’affluenza: alle 12 ha votato il 10,8% degli aventi diritto. Lo scrutinio inizierà lunedì mattina alle 8.

Sono circa quattro milioni e mezzo i votanti chiamati alle urne. Cinque i candidati alla presidenza: Giancarlo Cancelleri del M5S, Claudio Fava della sinistra, Roberto La Rosa dei Siciliani liberi, Fabrizio Micari del centrosinistra e Nello Musumeci del centrodestra. Settanta i parlamentari da eleggere all’Assemblea regionale, dopo che una legge costituzionale approvata nel 2013 ha ridotto il numero che dalle prime elezioni regionali, il 20 aprile ’47, era di 90.

Alle 12, dopo il riepilogo di tutte le sezioni, aveva votato il 10,8% degli elettori (503.537 su 4.661.111) con un lieve calo dello 0,43% rispetto alle regionali del 2012 quando aveva votato l’11,23%. L’unica provincia dove l’affluenza è maggiore è quella di Ragusa: ha votato l’11,24% rispetto al 10,82% del 2012. I dati sono del servizio elettorale della Regione siciliana.

 

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha votato alle 9.35, nel seggio della scuola Giovanni XXIII-Piazzi a Palermo. Si tratta dell’ultima tornata elettorale prima delle Politiche, l’ultimo test a disposizione di partiti e coalizioni per misurarsi su una legge non troppo lontana dal Rosatellum.

 

Intanto si segnalano alcuni casi di elettori denunciati per aver fotografato il proprio voto. Ad Augusta (Siracusa) è stato denunciato un uomo di mezza età che domenica mattina è andato a votare in un seggio della zona Monte del centro del polo industriale siracusano. Secondo quanto riferito dalla polizia il presidente di seggio ha sentito il clic dello scatto fotografico del telefonino ed è subito intervenuto. Immediato l’intervento della polizia che ha portato l’uomo al commissariato e lo ha denunciato per violazione sulle norme della legge elettorale.

A Modica (Ragusa) una donna è stata sorpresa a fotografare la scheda elettorale mentre esercitava il suo diritto al voto. Anche lei è stata tradita dal classico ‘clic’ della foto e che ha insospettito il presidente di seggio e gli scrutinatori. L’elettrice è stata fermata e condotta in commissariato.

To Top