Elezioni, sondaggio Mannheimer: regioni chiave, centrodestra avanti in Lombardia

Pubblicato il 13 Gennaio 2013 12:36 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2013 12:37

ROMA – Il Pdl e la Lega sono avanti di quattro punti in Lombardia. E’ il risultato di un sondaggio di Renato Mannheimer pubblicato dal Corriere della Sera. La coalizione guidata da Silvio Berlusconi ha recuperato circa tre punti in Lombardia rispetto alla rilevazione effettuata da D’Alimonte sul Sole 24ore l’otto gennaio scorso. In questo scenario il centrodestra, oltre ad assicurarsi il Governatore della Regione, otterrebbe 27 seggi al Senato mentre il centrosinistra soltanto 12.

Il fronte montiano dell’ex sindaco Gabriele Albertini (al quale andrebbero sei senatori) “scipperà” più voti a Bersani e a Vendola che a Berlusconi e Maroni (attualmente nella Regione al Senato è dato da Mannheimer al 14,7%). Questi dati hanno un’enorme importanza a livello nazionale. Se il centrosinistra perdesse un’altra Regione “grande” in bilico come la Sicilia o la Campania il centrosinistra, che viene dato vincente da tutti i sondaggi alla Camera, si troverebbe senza maggioranza a Palazzo Madama.

E in Sicilia lo scenario sembra realizzarsi dopo che il Pdl è riuscito ad aggregare dopo Micciché anche l’ex governatore Raffaele Lombardo che fece vincere Berlusconi nel 2008. Nell’isola il Pdl conta su otto simboli: oltre al Pdl e all’Mpa di Lombardo, Grande Sud di Micciché, Fratelli D’Italia, la Destra, il Mir di Samorì e la “Lista del Popolo” che fa capo a un editore siracusano.

Un’altra Regione in bilico è la Campania che regalerà 16 seggi alla coalizione vincente: e qui lo spettro per il centrosinistra sono gli Arancioni di Ingroia e de Magistris che potrebbero rubargli voti favorendo il Pdl.