Elisabetta Trenta: “Io fatta fuori, non lo meritavo. Ho lottato contro Salvini più di tutti”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2019 21:27 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 21:27

L’ex ministro della Difesa Elisabetta Trenta (Ansa)

ROMA – “Sapevo che il Movimento non mi avrebbe lasciato al ministero”, “lo dico. Non sono contenta, non meritavo tutto questo”. A parlare, mentre smobilita la sua scrivania al ministero, è l’ex ministro della Difesa Elisabetta Trenta, un una intervista al Messaggero.

“Sono stata una delle persone che ha lottato più di tutti contro Salvini“, rivendica Trenta, che aggiunge: “Voglio stare zitta perché in questo momento potrei dire di tutto e contro tutti”, “non so se Luigi Di Maio mi abbia difeso, queste cose vanno valutate a freddo e non a caldo. Adesso ho mille pensieri contrastanti. E tanta rabbia. Ma voglio fare io una domanda”.

“Il ministero della Difesa – osserva quindi – è un ministero importante, il Viminale è un ministero altrettanto importante. È opportuno che ci siano due correnti politiche in entrambi i dicasteri?”, “siamo sicuri che i tecnici siano abbastanza tecnici?”. “Il mio successore – spiega – è del Pd. Quindi devo pensare che Lamorgese lo sia. Non so cosa dire. Anzi, non mi va più di parlare. Ho da fare”. 

Fonte: Ansa