Elly Schlein fa coming out in televisione: “Sto con una ragazza e sono felice”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Febbraio 2020 8:44 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2020 8:44
Elly Schlein fa coming out in televisione: "Sto con una ragazza e sono felice"

Elly Schlein (in foto) fa coming out dalla Bignardi: “Sto con una ragazza e sono felice”

BOLOGNA – “Sto con una ragazza e sono felice”. Così Elly Schlein, neo vicepresidente della Regione Emilia Romagna, fa coming out in televisione. Lo ha fatto ospite di Daria Bignardi a L’Assedio sul Nove. 

L’ex europarlamentare, che nel corso della campagna elettorale ha saputo guadagnarsi la stima degli emiliani, con i suoi video in cui affrontava il leader della Lega Matteo Salvini chiedendogli insistentemente cosa avesse fatto a Bruxelles sul tema migranti, è considerata l’astro nascente della nuova sinistra di governo. Alle elezioni del 26 gennaio è stata la più votata: la sua lista Emilia Romagna coraggiosa ha preso solo il 3,8%, ma lei ha fatto il record di preferenze, oltre 20 mila, più di ogni altro candidato, compresi quelli del Pd. Per questo Stefano Bonaccini l’ha voluta al suo fianco nella sua nuova giunta, perché “ha ben interpretato la necessità di coniugare in modo nuovo e ancor più incisivo la lotta alle diseguaglianze che segnano la nostra società e la transizione ecologica”, ha detto.

Rispondendo alle domande di Daria Bignardi, Schlein ha ripercorso il suo cammino politico a partire dai cinque anni a Bruxelles, al Parlamento europeo. Ma non si è fatta problemi a rivelare anche aspetti inediti della sua vita privata. “Premetto che di solito non parlo mai della mia vita privata – ha spiegato – sono molto riservata però faccio un’eccezione. Sì, sono fidanzata, ho avuto diverse relazioni in passato. Ho amato molti uomini e ho amato molte donne. In questo momento sto con una ragazza e sono felice finché mi sopporta”.

E quando le è stato chiesto se la compagna camminasse un passo avanti o indietro, Schlein ha sorriso: “Sempre fianco a fianco. Questo è l’importante”.

Fonte: L’Assedio