Emilia Romagna, il padre della Borgonzoni al comitato di Stefano Bonaccini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 7:08 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 7:44
Lucia Borgonzoni, Ansa

Elezioni Emilia Romagna, Lucia Borgonzoni (foto Ansa)

ROMA – Anche Giambattista Borgonzoni, padre della candidata della Lega e del centrodestra Lucia, ha raggiunto il comitato elettorale di Stefano Bonaccini per seguire l’andamento dello spoglio.

D’altronde, Gianbattista Borgonzoni si era già apertamente schierato a favore del candidato del centrosinistra durante la campagna elettorale, partecipando anche ad alcune iniziative delle Sardine.

“A mia figlia farò gli auguri, perché è stata brava – ha detto ai cronisti – Brava quando gareggiò a suo tempo a sindaco, bravissima ora: mia figlia, che è molto borgonzionana, rappresenta l’anima democristiana di proposte inaccettabili”. Giambattista ha  poi spiegato di non aver sentito Lucia: “No, non lo facciamo quasi mai, sono questioni familiari”.

Le parole di Lucia Borgonzoni.

“Voglio ringraziare – ha detto nella notte la Borgonzoni dal suo comitato elettorale – tutte le persone sono state molto di più di quelle di 5 anni fa, la partecipazione è sempre una cosa fondamentale”. E ha aggiunto: “E’ stato un grande risultato, per la prima volta nella storia dopo 50 anni questa regione è stata contendibile, continueremo a lavorare domani faremo le analisi”.

“Mi spiace – ha aggiunto – vedere che Bonaccini non abbia perso occasione, anche stasera, per fare quello che ha sempre fatto in tutta la campagna elettorale e cioè cercare di screditarmi. Mi spiace perché credo che la politica dovrebbe essere una cosa costruttiva ma non abbiamo visto da entrambe le parti, questa volontà”.

Fonte: Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.