Enrico Letta: “Chiarire su caso Mastrapasqua”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2014 18:48 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2014 19:18
Letta: "Chiarire su caso Mastropasqua"

Mastropasqua (LaPresse)

ROMA – Il premier, Enrico Letta, chiede “massima chiarezza nel rispetto dei cittadini” sul caso Mastrapasqua e chiede al ministro competente Giovannini una relazione su tutti i profili del caso. E’ quanto si apprende da fonti di palazzo Chigi.

Antonio Mastrapasqua è indagato dalla procura di Roma. Il presidente dell’Inps, uno degli uomini più potenti d’Italia, è sotto inchiesta per migliaia di cartelle cliniche taroccate e fatture gonfiate all’Ospedale Israelitico, di cui è direttore generale.

In tutto 85 milioni di euro: 14 milioni sarebbero rimborsi “non dovuti” ma richiesti lo stesso alla Regione Lazio. Gli altri 71 sono un presunto “ingiusto vantaggio” conseguito dalla clinica romana dal 2011 al 2013.

E al vaglio dei magistrati c’è anche la cessione all’Inps di una parte di questo credito “non esigibile”, servita a sanare i conti della struttura romana. Manovra, questa, pensata, avviata e autorizzata da Mastrapasqua, nella doppia veste di debitore e creditore.

Come rivelato da Repubblica, è indagato per truffa, abuso di ufficio e falso ideologico e da settembre è stato interrogato più volte dal pm Cristina Palaia.

“Le indagini sono state avviate anche grazie al mio impulso. I fatti ipotizzati riguardano condotte che sarebbero state poste in essere da alcuni dirigenti sanitari e non afferiscono né all’Inps né all’Ospedale Israelitico”, ha dichiarato Mastrapasqua con una nota. I carabinieri del Nas di Roma, nella denuncia depositata in Procura, non lo accusano solo per i rimborsi. “In qualità di presidente dell’Inps – scrivono – è responsabile di aver accettato e fatto accettare crediti non certi né esigibili”.