Eolico, Cappellacci: “Ho sbagliato ma non mi dimetto”

Pubblicato il 19 luglio 2010 11:43 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 11:44

Ugo Cappellacci

”Ho sbagliato ma chi si aspetta la mia caduta sara’ deluso. Io so di non aver mai fatto niente di contrario all’interesse dei sardi e l’inchiesta lo chiarira”’. Lo afferma, in un’intervista all’Unione Sarda il presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, indagato nell’ambito dell’inchiesta sui progetti dell’eolico nell’isola.

”Sono stato un po’ sprovveduto ad accettare di avere contatti con Carboni – ammette Cappellacci – forse non avrei dovuto nemmeno partecipare a quegli incontri a Roma. Ma mi dicevo ‘li ascolto, li rassicuro e poi faccio di testa mia’. E cosi’ e’ veramente successo”.

Su Carboni, il governatore afferma che ”evidentemente non lo incontrerei di nuovo. Ma sono quelle risoluzioni che si prendono dopo aver fatto brutte esperienze. Pensavo che il mio essere onesto mi avrebbe salvaguardato da qualsiasi danno d’immagine, per il resto non ho mai pensato di assecondare le sue mire”. Rifarebbe la nomina di Farris a capo dell’Arpas? ”Gli ho revocato l’incarico, chiaro che no – conclude Cappellacci – ma non ho mai avuto la percezione che la richiesta di nomina fosse legata a questioni di affari”.