Cronaca Italia

Terremoto Eolie, arriva un rassicurante Bertolaso: “Tutto pare sotto controllo”

Guido Bertolaso

È arrivato a Lipari e in conferenza stampa ha sostanzialmente spiegato che di lui, nell’agosto scosso dal terremoto di ieri, alle isole Eolie non c’era bisogno. Il sottosegretario e capo della Protezione civile Guido Bertolaso ha infatti esordito affermando:  ”Mi pare che tutto sia sotto controllo, tutte le verifiche e le indagini sulla situazione sono già state avviate”.

Insieme a Bertolaso, sempre nella mattinata di martedì 17 agosto sono arrivati anche il prefetto di Messina, Francesco Alecci, e il sindaco di Lipari Mariano Bruno.

Sulle frane, poi, il capo della Protezione civile ha puntato il dito contro chi non rispetta le regole (”mi risulta che in alcune zone dove ci sono state le frane c’erano dei divieti di balneazione che però non sono stati rispettati”) e annunciato la sua soluzione: ”La prima cosa da fare per la sicurezza è rispettare le norme per evitare rischi a turisti e bagnanti. Adesso vedremo come fare per fare applicare nel modo piu’ pertinente questi divieti e gli eventuali altri che potrebbero essere disposti”.

”La tutela del territorio – ha aggiunto il sottosegretario – è un problema nazionale: due ragazze sono morte alcuni mesi fa a Ventotene, purtroppo anche lì  per un fatto casuale provocato non da un terremoto ma da una situazione di dissesto idrogeologico che e’ tipica di molte parti del nostro Paese”.

”Il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – ha aggiunto quindi Bertolaso – si è attivamente impegnato contro il rischio idrogeologico: c’e’ un miliardo di euro stanziato nell’ ultima finanziaria. Adesso bisognerà che quelli che debbono utilizzarli sappiano spendere in modo giusto queste somme. È poco edificante parlarne adesso, bisognerebbe lavorarci in tempi normali e in condizioni tranquille attuando i programmi che noi abbiamo sempre chiesto”

To Top