Escort e falso attentato, la rabbia di Fini: “Querelo Libero e Il Giornale”. E la Procura di Bari apre un fascicolo

Pubblicato il 28 Dicembre 2010 14:19 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2010 16:56

Gianfranco Fini non ci sta e dopo la pubblicazione della notizia sul presunto “finto attentato” querela Il Giornale e Libero.  ”In relazione a quanto pubblicato ieri ed oggi dai quotidiani Giornale e Libero – spiega il portavoce del presidente della Camera Fabrizio Alfano –  Gianfranco Fini ha dato mandato di adire le vie legali a tutela della propria onorabilità”.

La Procura di Bari ha anche aperto un fascicolo per ”attentato per finalità terroristiche o di eversione”: Belpietro aveva parlato del progetto di un attentato al presidente della Camera, Gianfranco Fini, da compiere in una sua prossima visita ad Andria. L’ipotesi di reato è nei confronti di sconosciuti.

Lunedì 27 dicembre Libero aveva parlato del ‘Finto attentato’ al presidente della Camera. Martedì 28  il Giornale titola in prima pagina: ”L’intervista a luci rosse che getta fango su Fini”, con riferimento alle affermazioni di una ”Escort che sostiene di aver incontrato” il leader di Fli”.