Europee: a Roma Pd primo partito col 30,6%, Lega al 25,7%, M5s 17,5%

di Daniela Lauria
Pubblicato il 27 Maggio 2019 10:46 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2019 11:27
Europee: a Roma Pd primo partito col 30,6%, Lega al 25,7%, M5s 17,5%

Europee: a Roma Pd primo partito col 30,6%, Lega al 25,7%, M5s 17,5%

ROMA – Il Pd è il primo partito con oltre il 30 percento di voti, seconda la Lega, M5s si ferma al 17,5%. Accade a Roma, Capitale d’Italia e del governo a 5 Stelle, dove i risultati delle europee certificano un primo incontrovertibile dato: il fallimento di Virginia Raggi. 

L’exploit del Pd a guida Nicola Zingaretti è sorprendente: scavalca entrambi gli alleati di governo con il 30,6%, che tradotto in voti fa 298.792 preferenze. Ma subito dietro c’è la Lega, che di prepotenza si laurea secondo partito della Capitale sfiorando il 26% (255.527 voti). Il tutto a spese di M5s che governa la città, sfiduciato al 17,5% (174.274 preferenze).

Sorprese anche per i partiti a seguire: Fratelli d’Italia con l’8,7 per cento e 85.678 voti scavalca Forza Italia con il 5,5 per cento e 54.818 preferenze. Segue +Europa con il 4,0 per cento (39.001 voti). Poi le formazioni di sinistra: la Sinistra al 2,87, Europa Verde al 2,22. Completamente irrilevanti le performance di CasaPound e Partito Comunista, fermi allo 0,4 percento.

Boom Pd in centro, ma la Lega prende le periferie

Nella Capitale il Pd si conferma in gran forma nelle zone più centrali della città, ma in alcune periferie viene sorpassato dalla Lega. In calo M5s, che anche nel feudo di Ostia, seppure di misura, è terzo partito dopo Lega e Pd, e ottiene il risultato migliore nel popolare Municipio delle Torri. 

Nel I Municipio (centro storico) e nel II (Parioli-San Lorenzo) il Pd sfonda con rispettivamente il 41,28% e 40,28%. Sono i due Municipi dove complessivamente i giallo-verdi vanno peggio: in centro la Lega è al 19,4%, mentre i pentastellati non raggiungono il 10%, mentre in II il M5s cala al 9%, con il Carroccio al 19,11%. Il Pd vince anche a Montesacro (III) con il 32,7% contro il 23,8% della Lega e il 16,8% del M5s, ma anche al Tiburtino (IV), dove però si assottiglia la distanza: 28,6% il Pd, 26,7% la Lega e oltre il 20,1% il M5s.

Il sorpasso leghista però arriva nelle zone popolari di Centocelle (V) e soprattutto nell’area di Tor Bella Monaca (VI): in V la Lega sfiora il 30%, il Pd al 25,8% e il M5s quasi al 20,5%, mentre in VI la tendenza è giallo-verde: la Lega primissima con il 36,7%, il M5s risale al 24,85% – miglior risultato cittadino – mentre il Pd deve accontentarsi del 17,5%.

Tiene bene invece il partito di Nicola Zingaretti all’Eur (IX Municipio), dove supera il 30,7%; la Lega è al 23,5% circa, mentre i 5 Stelle vanno meglio della media cittadina, al 18,2%. Il Carroccio si prende anche Ostia: è primo partito sul litorale con il 29,2%, ma il Pd è secondo con il 23,78%, sorpassando, anche se di poco più di duecento voti, il M5s (23,52%).

Ottimo risultato Pd anche a Monteverde (XII), con il 37%, la Lega al 22,41% e M5s che scende al 14,7%, mentre all’Aurelio (XIII) il Pd vince di una incollatura sulla Lega (28,85% contro 28,23%, circa 300 voti di differenza). Riguardo agli altri partiti: il XV (Cassia-Flaminia) premia FdI con il miglior risultato cittadino, 10,62%; qui va bene anche Forza Italia, quasi al 9,2%; buoni consensi per gli azzurri anche ai Parioli, con l’8,56%. Bene il partito di Giorgia Meloni anche all’Eur.

Lega primo partito nel Lazio

Specularmente il trionfo del Pd romano non basta a fermare il ribaltone Salvini nel resto della Regione. La Lega sfonda nel Lazio: il Carroccio, quando mancano solo 5 sezioni su quasi 5.300, è il primo partito nella regione, governata dal Pd, con il 32,66%. I democratici sono quasi dieci punti sotto, al 23,79%; ancora più indietro il M5s con il 17,93%. FdI è sopra al 9%, mentre Forza Italia è al 6,77%.

La Lega è prima in tutte le province, a cominciare, più di misura, da quella di Roma dove il solo voto scorporato della città premia invece il Pd: nella provincia di Rieti sfonda quota 41%, con il Pd al 18,35% e il M5s al 16,86%; addirittura al 41,42% a Viterbo, con il Pd al 19% scarso e il M5s al 16%. Nelle province del sud è invece sempre secondo il M5s%: a Frosinone Lega al 40,4%, 5 Stelle al 18,55%, Pd al 16%; a Latina Lega al 38,9%, M5s al 16,73%, Pd al 14,8%.

Lo stesso dicasi allargando lo sguardo alla circoscrizione. Con il 33,45% dei consensi, la Lega è il partito più votato nella circoscrizione del Centro Italia, che comprende Toscana, Marche, Umbria e Lazio. Il secondo partito risulta il Pd con il 26,82%, seguito da M5s (15,95%), Fdi (6,98%), Fi (6,25%).