Europee, Iva Zanicchi e Clemente Mastella fuori: niente seggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2014 16:34 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2014 16:41
Iva Zanicchi (Lapresse)

Iva Zanicchi (Lapresse)

ROMA – Niente da fare per Iva Zanicchi, niente posto a Strasburgo neanche per Clemente Mastella. Non che manchino i nomi eccellenti che non ce l’hanno fatta a conquistare un seggio europeo (non ce l’ha fatta Giorgia Meloni, o Giuseppe Scopelliti, il governatore della Calabria dimessosi per una condanna in primo grado ma subito candidato dal Ncd). Però va detto che, per motivi e storie diverse, Zanicchi e Mastella sono due simboli di Forza Italia che, forse, vanno in pensione. Almeno Iva dice così:

“Da questo momento non sono più una politica, ho già dato troppo senza ricevere nulla”. Si dedicherà alla musica? “Magari mi darò all’ippica ma non alla politica” ha spiegato, dicendo che l’ambiente è “una giungla dove i nemici veri sono quelli che hai in casa”. Nel partito “i big non sanno comunicare, tranne Berlusconi. Ed è un male, non sono incisivi”.

Niente seggio anche per l’ex ministro della Giustizia Mastella che tentava il rientro in politica con Forza Italia: si è fermato a 60.295 voti, troppo pochi per conquistare uno dei tre seggi andati a FI nella circoscrizione del sud.