Fabrizio Barca “sondaggio su più furbo, ultimo”: Giuseppe Smorto, Repubblica.it

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 febbraio 2014 14:58 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2014 14:59
Fabrizio Barca "sondaggio su più furbo, ultimo": Giuseppe Smorto, Repubblica.it

Fabrizio Barca (foto Lapresse)

ROMA – Fabrizio Barca, in una graduatoria dei più furbi, arriva ultimo. Il verdetto senza appello, stizzito e anche un po’ indignato è di Giuseppe Smorto, direttore di Repubblica.it, uno dei più bravi giornalisti italiani. Smorto è di sinistra senza appello né esitazioni, ma prima di tutto è un giornalista e non un funzionario di partito come tanti suoi colleghi, dentro e fuori Repubblica e non ci sta a ingoiare le scemenze dei politici, si chiamino pure Fabrizio Barca, di nobile dinastia comunista, alto dirigente dello Stato, già ministro con Mario Monti e possibile quanto riluttante ministro dell’Economia del futuro Governo di Matteo Renzi.

Lo scatto d’ira di Giuseppe Smorto è una reazione a un dialogo surreale fra lo stesso Fabrizio Barca e un falso Nichi Vendola che lo chiamava per i microfoni di Radio 24 del Sole 24 Ore, facendolo cadere in un tranello che lo ha un po’ massacrato.

Il fatto che fosse una trappola di una radio nulla toglie alla poca discrezione manifestata da Fabrizio Barca con il finto Vendola. Ce li vedete uno Giolitti o uno Zanardelli dire a un esponente di un altro partito le cose che ha detto Barca? Con l’aggravante che oggi ci sono registratori nascosti e telefonini che tutti intercettano: se un signore cui la sinistra in coro vuole affidare il futuro della nostra economia ha quella spregiudicatezza di eloquio, meglio che se ne sia al Ministero ben chiuso.

Ricordiamo i punti principali della esternazione di Fabrizio Barca:

1. Matteo Renzi non vale nulla,

2. Carlo De Benedetti, che della società editrice di Repubblica è il presidente, preme perché lui accetti il ministero,

3. Repubblica fa un sondaggio per dimostrare che tutti lo vogliono ministro,

4. fior di giornalisti fanno da intermediari,

5. ci vuole una patrimoniale da 400 miliardi,

Se non altro la telefonata del finto Vendola è servita a dimostrare che un bel parlare e una “bella presenza” possono ingannare (vedrete quando sarà il turno di Renzi) e che in realtà Fabrizio Barca è proprio inadeguato.

Giuseppe Smorto, nel suo piccolo, è senza appello:

“Barca pensa che Repubblica.it faccia i sondaggi per favorirlo. Ma se ne facciamo uno su chi è più furbo, lui arriva ultimo”.