Famiglia, Prestigiacomo: “Non ci sono figli di serie A e di serie B”

Pubblicato il 9 Novembre 2010 9:52 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 9:53

Stefania Prestigiacomo

Niente figli e figliastri.  Il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo interviene nel dibattito sugli aiuti a coppie sposate e di fatto in un’intervista sulla Stampa spiega: ”I figli non devono pagare le scelte di vita dei genitori, non ci sono figli di serie A e di serie B. Laddove ci sono figli, le situazioni andrebbero omologate”.

Il ministro nell’intervista sottolinea poi la recente approvazione di ”un disegno di legge delega che prevede uno status giuridico di figlio identico per tutti”. La Prestigiacomo si dice ”certa che i fondi per l’ambiente arriveranno” e ”convinta che con il cambio di ciclo economico si potranno affrontare anche misure essenziali come quelle di sostegno alla famiglia”.

Sulla famiglia, il ministro difende l’operato del governo. Con la crisi economica ”credo sia stato miracoloso non aver alzato le tasse e aver difeso la nostra economia, e quindi i redditi delle famiglie, dai potenziali assalti della speculazione. Oggi che si comincia ad intravedere la luce in fondo al tunnel il governo parla di riduzione delle tasse e di quoziente familiare. Mi sembra un atteggiamento serio e non parolaio”.

5 x 1000