Fassina: “Grillo sul parlamento: fascismo senza se e senza ma”

Pubblicato il 7 Giugno 2013 16:30 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 16:36
Fassina: "Grillo sul parlamento: fascismo senza se e senza ma"

Stefano Fassina (Foto Lapresse)

ROMA – Beppe Grillo che definisce ‘tomba maleodorante’ il Parlamento è fascismo da condannare senza se e senza ma”: commenta così Stefano Fassina, viceministro all’Economia del governo Letta, il duro post di Beppe Grillo sul Parlamento, definito “inutile”. 

Ha scritto Fassina sul proprio profilo Facebook:

”Le parole di Grillo sul parlamento sono inaccettabili. Definire il parlamento ”tomba maleodorante” esprime una cultura autoritaria e fascista. Sono quasi le stesse parole usate da Mussolini nel discorso del bivacco. Non possiamo abituarci a tale linguaggio”.

”So bene che gli elettori che hanno votato il partito di Grillo e tantissimi suoi parlamentari hanno a cuore la democrazia e la nostra Costituzione . Ma bisogna prendere atto che Grillo, sempre più in difficoltà di strategia e di consenso, esprime una cultura fascista, e condannare senza se e senza ma le sue affermazioni. Spero che i colleghi parlamentari del partito di Grillo prendano le distanze, quanto meno per coerenza personale. Continuare a lasciar correre diventa connivenza”.