Maroni a “Vieni via con me”: “Offensive le parole di Saviano sulla Lega”

Pubblicato il 22 Novembre 2010 22:22 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2010 22:55

“È ingiusto dire la ‘ndrangheta al Nord interloquisce con la Lega”: lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel suo intervento alla trasmissione “Vieni via con me” di Fabio Fazio e Roberto Saviano. Era stato lo stesso ministro a reclamare uno spazio nel programma di Raitre per replicare a quanto affermato nella puntata precedente dallo scrittore sulla criminalità organizzata e i rapporti con il Carroccio.

Siparietto finale poi tra Fabio Fazio e il ministro Maroni. Al termine dell’elenco fatto da Maroni sulle azioni contro la criminalità organizzata, Fazio ha detto scherzosamente al ministro ”se un giorno io non sarò d’accordo con qualcosa che dice lei, sarebbe bello se venissi per tre giorni al ministero dell’Interno a sostituirla”. ”Io ci sto – ha risposto Maroni – lei viene a fare il ministro e io vado al mare: sarei l’uomo più felice del mondo”.

Roberto Saviano ha dedicato il suo intervento all’emergenza in Campania. “Quello che ha provato a fare la politica è sempre stato disastroso. Centrodestra e centrosinistra hanno cercato di risolvere il problema, tutti con esito drammatico” è l’affondo dell’autore di Gomorra. “È impossibile per me – ha sottolineato lo scrittore – riuscire a spiegare in pochi minuti le responsabilità di ognuno: sarebbe come spiegare la storia dell’umanità, anzi della disumanità, in pochi minuti. Le loro responsabilità giudiziarie le racconta la magistratura. Ma valga per tutti un dato: l’emergenza rifiuti ha generato 8 miliardi di euro in dieci anni, 750 milioni di euro all’anno per questa emergenza: una massa su cui la politica ha speculato, ha creato clientele e non si è risolto nulla. A guadagnare è stata un’unica grande azienda, una delle più grandi d’Europa, la camorra”.

Parlando di come i rifiuti tossici del Nord finiscano puntualmente in Campania, come dimostrano le inchieste giudiziarie degli ultimi sette anni critica i politici che accusano il Mezzogiorno, Saviano ha spiegato: “Ragionare come fanno alcuni politici del Nord che dicono “non vogliamo la vostra spazzatura”, “sono problemi di Napoli”, “siete voi che non sapete fare”, è da codardi, miopi o in mala fede”, ha detto lo scrittore, perché “le tonnellate di rifiuti che arrivano dal Nord rendono unite le parti di questo paese, la spazzatura per strada non c’è solo per incapacità politica, ma perchè camion pieni di rifiuti tossici scendono da nord a sud”.