Federica Mogherini, erede Bonino: Tanti errori, ma via De Mistura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2014 12:47 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2014 12:48
Federica Mogherini, erede Bonino: Tanti errori, ma via De Mistura

Federica Mogherini, neo ministro degli Esteri (foto Lapresse)

ROMA – Federica Mogherini, neo ministro degli Esteri, non ha chiuso la porta del suo ufficio, domenica, che subito ha chiuso il suo blog. Ma ancora si può leggere quello che ha scritto sul caso dei marò, che non fa sperare molto bene per i nostri due poveri militari, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. 

Da un lato Federica Mogherini ha scritto che quella dei marò è una “vicenda complessa” con una “lunga sequenza di errori compiuti nel passato sui quali sarà utile fare piena chiarezza dopo che il caso si sarà concluso”.

Dall’altro ha sostenuto che la possibilità di una soluzione positiva “è reale, purché attorno alla strategia dell’Italia ci sia il massimo dell’unità nazionale”.

Tutto l’insieme è ancor più preoccupante:

L’unità nazionale, sostiene Federica Mogherini, va mostrata

“attorno ai rinnovati sforzi del governo e dell’inviato speciale Staffan De Mistura, evitando ogni forma di polemica, strumentalizzazione, protagonismo di singoli partiti o esponenti politici.

“È questa l’unica strada percorribile per dare più forza alla nostra posizione, a quella dei nostri due Marò e al percorso di internazionalizzazione della vicenda che si sta con successo costruendo. La possibilità che il caso trovi una soluzione positiva è reale, e dipende anche dalla capacità della politica italiana di mostrare maturità e responsabilità. Noi ci auguriamo che, almeno su questo, tutti siano in grado di capirlo e fare la propria parte”.

Se questo è l’esordio…