Federico D’Incà, chi è il ministro dei Rapporti col Parlamento del governo Conte bis

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 4 Settembre 2019 17:02 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2019 17:02
Federico D'Incà ministro Rapporti col Parlamento

Federico D’Incà, il ministro dei Rapporti col Parlamento del Conte bis (Foto archivio ANSA)

ROMA – Federico D’Incà è il nuovo ministro dei Rapporti col Parlamento del governo Conte bis. Il questore M5s della Camera prende così il posto di Riccardo Fraccaro, che ha guidato il dicastero durante il governo gialloverde con la Lega.

D’Incà ha conseguitola laurea in Economia e commercio nel 2000 presso l’Università di Trento. Il neo ministro ha lavorato in una società di servizi con il ruolo di analista in relazione a gestionali informatici. Poi è stato caposettore in una multinazionale della grande distribuzione.

Iscritto al Movimento Cinque Stelle nel 2010, ha promosso la lista civica M5s a Belluno e Feltre alle elezioni comunali 2012. Nel 2013 è stato eletto per la prima volta alla Camera dei deputati, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicecapogruppo M5s alla Camera.

Nel 2018 è stato rieletto alla Camera dei deputati e nominato questore. Fa parte della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, del Comitato per la Comunicazione e l’Informazione Esterna, del Comitato di Vigilanza sull’Attività di Documentazione, del Comitato per gli Affari del Personale, del Comitato per la Sicurezza. 

Sul suo sito internet si presenta così: “Lettore appassionato di politica economica e di filosofia, interessato al mercato finanziario e all’economia reale. Produttore di ortaggi e verdure attraverso il proprio orto, appassionato di recupero dell’antiquariato rurale. Vicino al pensiero di Adriano Olivetti. Sposato con Laura”.