Dopo il caso Feltri il governo vuole abolire l’Ordine dei giornalisti

Pubblicato il 19 Novembre 2010 10:15 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 10:32

Fabrizio Cicchitto

”Il caso Feltri è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il gruppo Pdl alla Camera dei Deputati ha messo in piedi un gruppo di studio per produrre e redigere una legge che segni l’abolizione dell’Ordine dei giornalisti”: lo annuncia Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera.

Vittorio Feltri, direttore editoriale del Giornale, è stato recentemente sospeso per 3 mesi dall’Ordine Nazionale, in relazione al caso Boffo. Nel 2009 il quotidiano aveva infatti montato un caso sul direttore di Avvenire, Dino Boffo, accusato di aver molestato una donna. Per lo scandalo Boffo diede poi le dimissioni dal quotidiano dei vescovi.

Tempo dopo emerse che l’informativa su cui si basava la notizia del Giornale era falsa. Non solo: Feltri ammise in un editoriale di essere a conoscenza che per le mani aveva una “patacca”. Nonostante questo, attaccò duramente il direttore di Avvenire, che nello stesso periodo aveva firmato alcuni editoriali contro Berlusconi, nel pieno dello scandalo su Noemi Letizia e le escort.