Fiat, Bossi: “Marchionne? Il governo serbo gli dà i soldi”

Pubblicato il 25 luglio 2010 10:34 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2010 10:47
bossi

Umberto Bossi

”Non penso che la decisione di delocalizzare la produzione Fiat sia una cosa improvvisa, Marchionne l’avra’ studiata bene e il governo serbo gli da’ i soldi”. Lo ha detto, la scorsa notte a tarda ora, il ministro delle Riforme Umberto Bossi, conversando con i giornalisti a Lezzeno (Como), dove il leader della Lega Nord ha tenuto un comizio, sul progetto Fiat di spostare in Serbia la produzione di alcuni modelli.

”Cota domani o dopodomani aprirà un tavolo con la Fiat – ha aggiunto Bossi – e penso che possa tirare fuori qualcosa di positivo. Il problema principale è il lavoro. La delocalizzazione – ha concluso – è iniziata sotto il governo Prodi”.

Parlando della necessità di nominare un nuovo ministro dello Sviluppo Economico, Bossi ha affermato: ”La decisione su chi sara’ il nuovo ministro allo Sviluppo Economico spetta a Berlusconi”.

Poi sulla Lega: ”Nella Lega Nord non c’e’ casino, va tutto bene e nessuno avra’ la soddisfazione di vederci litigare. Abbiamo un programma troppo grande, la liberta’ della Padania, e chi litiga lo sbatto fuori.

Durante il comizio Bossi ha parlato anche del federalismo ribadendo che ”la Padania si fara” e ha attaccato duramente i giornalisti. ”Ci sono alcuni giornalisti che pregano perche’ non cambi nulla, e perche’ il Paese resti cosi’ com’e’ – ha detto – e inventano le cose dietro pagamento. Speriamo che non ci sia gentaglia come loro nella Padania libera”, ha concluso.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other