Finanziaria, opposizione scrive a Fini: “Situazione insostenibile”

Pubblicato il 4 Dicembre 2009 19:49 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2009 19:49

gianfranco-fini-scetticoI partiti dell’opposizione si sono rivolti a Fini per denunciare «totale impraticabilità per la commissione Bilancio di esaminare la Finanziaria». Ecco il testo della lettera, inviata dai capigruppo della commissione Bilancio della Camera di Pd, Idv e Udc.

«Egregio Presidente Fini, dopo l’ennesimo rinvio della presentazione di testi sulla Legge Finanziaria, ci corre l’obbligo di rappresentarLe l’incresciosa ed insostenibile situazione nella quale di viene a trovare la commissione Bilancio, riunita da lunedì, in attesa di un testo definitivo, sul quale avviare il confronto di merito».

«L’annuncio di un emendamento unico del relatore – prosegue la lettera – che comprenderebbe tutte le proposte finora presentate dal governo, è del tutto inusuale e prefigura un’anomala condizione parlamentare».

«In definitiva, senza troppo dilungarci in problemi – prosegue la lettera – che Lei ben conosce, nel denunciare quanto è avvenuto e sta avvenendo, Le facciamo presente la totale impraticabilità per la commissione bilancio di esaminare la Finanziaria. Non le sfugge la gravità e la delicatezza di tutto ciò».

La lettera è datata 4 dicembre ed è indirizzata al presidente della Camera Gianfranco Fini e per conoscenza anche al presidente della commissione Bilancio di Montecitorio Giancarlo Giorgetti. Le firme sono quelle di Pier Paolo Baretta (Pd), Renato Cambursano (Idv), Amedeo Ciccanti (Udc).