Fini: “Borsellino non fu ucciso solo dalla mafia”

Pubblicato il 19 luglio 2010 20:42 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 20:49

Secondo Gianfranco Fini dietro l’omicidio del giudice Borsellino potrebbero esserci anche apparati statali “deviati”: ”Oggi è ancora più doveroso essere impegnati perché sta emergendo da Caltanissetta che in via D’Amelio non fu solo mafia”.

Il presidente della Camera è intervenuto a Palermo alla fiaccolata organizzata per il diciottesimo anniversario della strage di via D’Amelio: ”Bisogna fare tutto quello che è possibile per individuare eventuali collusioni e complicità. E’ un dovere assoluto che va al di là di ogni divisione politica”.

Fini ha anche detto che ”sapere che sulle indagini sulle stragi ci sarebbero stati depistaggi mi suscita indignazione. Chiunque crede nelle istituzioni si indigna quando apprende che c’è del vero in questo. Molto va ancora chiarito ma questo è compito della magistratura”.