Fini “coccola” i magistrati: “Italia più credibile grazie a voi”

Pubblicato il 15 Gennaio 2011 11:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2011 11:55

Gianfranco Fini

”La democrazia italiana è più credibile” grazie all’impegno dei magistrati, come dimostrano i ”colpi” inferti al terrorismo, alla mafia e al ”martiriologio” delle toghe. Lo ha detto il presidente della Camera Gianfranco Fini ad una manifestazione pubblica al palazzo di Giustizia di Messina.

Fini è intervenuto dopo che il presidente del tribunale Gianbattista Macri’ e gli altri operatori della Giustizia avevano sottolineato le difficolta’ in cui si trovano ad operare, per la scarsezza di personale. Fini ha ringraziato i magistrati per il loro ”lavoro quotidiano” e ”per l’impegno che esprimono nello stare in prima linea”. Difficile, però, non legare in qualche modo la sortita del presidente della Camera alla notizia, diffusa venderdì, dell’indagine aperta a Milano nei confronti di Silvio Berlusconi per il caso Ruby.

”La credibilità della democrazia italiana – ha aggiunto Fini – è cresciuta grazie all’impegno dei magistrati , come dimostrano i colpi inferti prima al terrorismo e poi alla criminalità organizzata. All’interno del martiriologio dei servitori dello Stato – ha sottolineato Fini – il ruolo dei magistrati è di primo ordine, e dimenticarlo significherebbe fare un torto al loro impegno e al loro sacrificio”