Fini: "Gli Usa aspettano un effetto Monti sull'Europa"

Pubblicato il 7 Marzo 2012 9:08 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2012 9:12

ROMA – ''Ho registrato l'apprezzamento di tutti: governo, democratici e repubblicani. Monti e' stato bravo a dare un'immagine di recupero di credibilita' complessiva del sistema Italia con riforme che servono a risanare i conti ma dovrebbero anche rilanciare il sistema produttivo''. Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera il presidente della Camera Gianfranco Fini all'indomani della sua visita a Washington, aggiungendo che pur essendo i repubblicani in particolare ''piu' critici sul ruolo dell'Europa'', ''subentra l'interesse per come Monti puo' incidere sui meccanismi della Ue''.

Fini sottolinea l'apprezzamento ricevuto dal presidente americano Obama per le azioni messe in campo dall'Italia ''per uscire dalla crisi'', mentre l'impressione complessiva avuta dal suo viaggio oltreoceano e' la ''speranza che l'Italia possa giocare un ruolo importante per migliorare la 'governance' dell'Europa''.

Intensi i colloqui sul tema dell'immigrazione con Janet Napolitano, ministro Usa responsabile per la sicurezza interna: ''Le ho chiesto come si regola quando il Paese di provenienza non accetta il rimpatrio di un suo cittadino – spiega Fini -. Abbiamo verificato criticita' comuni e convergenze. Le ho chiesto di venire alla Camera a parlare di questo e di come l'America ha risolto il problema della cittadinanza. Ha accettato con entusiasmo''.