Fini: “In Italia non c’è dittatura ma ci sono altre insidie”

Pubblicato il 28 maggio 2010 11:08 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2010 11:21
fini

Gianfranco Fini

“In Italia non c’è dittatura ma ci sono altre insidie”. Così il presidente della Camera Gianfranco Fini, che aprendo nell’aula della Camera la sessione finale di “lezioni di Costituzione, dalle aule parlamentari alle aule di scuola” ha dichiarato: “La nostra Costituzione è sotto stress perché viviamo un periodo turbolento, ma rimane senz’altro il nostro centro di gravità permanente perché guida la nostra società con valori resi concreti giorno per giorno”.

Si tratta di una programma che ha lo scopo di avvicinare le istituzioni ai giovani: nelle scuole di tutta Italia sono state scritte tesi sul valore della Costituzione e le migliori vengono premiate da Gianfranco Fini insieme al presidente del Senato Renato Schifani. “Insegnare la Costituzione a scuola – ha sottolineato il presidente della Camera – non è, come qualcuno tenta di sostenere, catechismo, ma un richiamo ai valori fondamentali della convivenza civile. Questo aiuta i giovani a credere in se stessi e a non avere paura del futuro”.