Casa di Montecarlo, Fli contro Frattini e Alfano: “Poco istituzionali”

Pubblicato il 27 Gennaio 2011 10:54 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2011 11:04

Carmelo Briguglio

ROMA – Futuro e Libertà attacca i ministri Franco Frattini e Angelino Alfano accusandoli di fare una difesa di Silvio Berlusconi in modo ”incompatibile” con le loro funzioni istituzionali. E’ questo il senso di un intervento di Carmelo Briguglio, capo della segreteria politica del partito di Gianfranco Fini, sul sito di Generazione Italia.

‘Franco Frattini, che è uscito ammaccato dalle carte di Wikileaks come ‘fattorino del premier’, per una sorta di nemesi minore è diventato – scrive Briguglio – un passacarte del governo di S.Lucia contro il presidente della Camera. La pronta interrogazione e la pronta risposta a Palazzo Madama metteranno il sigillo a questa vocazione di Frattini”.

”Quanto ad Angelino Alfano – scrive ancora Briguglio – ha avuto il coraggio di affermare che ‘la presidenza della Camera sta diventando un Ogm, un organismo geneticamente modificato’. Alfano sa che non è vero e che nessuno riesce a trovare una violazione, una sola, anche impercettibile, della quale nell’esercizio del suo ruolo di garanzia, il presidente della Camera possa essere lontanamente accusato”.

”Così invece non è – sottolinea Briguglio – per la partecipazione attiva del ministro Guardasigilli alle riunioni e alle attività del collegio di difesa di Silvio Berlusconi. ‘Guardasigilli’ è un nome che richiama al senso dello Stato di antica austerità in una sfera delicatissima che è quella della giustizia e del rapporto con chi la amministra. Il ministro Alfano, non fa pensare né all’uno né all’altra. Forse – conclude Briguglio – perché con la metamorfosi berlusconiana Ogm è diventato lui”.