Fini: “Ridurre il numero dei parlamentari, la madre di tutte le riforme”

Pubblicato il 6 Dicembre 2011 19:53 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2011 20:42

TRIESTE – ''La madre di tutte le riforme dovrebbe essere quella in capo al Parlamento, e non al Governo, di rivedere il nostro sistema bicamerale e di conseguenza di rivedere il numero complessivo dei parlamentari''. Lo ha detto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, auspicando ''ci sia consapevolezza'' della necessita' della riforma.

Secondo Fini, la riforma andrebbe fatta ''legando il nuovo Parlamento, con un Senato delle regioni o una Camera della autonomie e un minor numero complessivo di parlamentari, a una nuova legge elettorale''.

Il presidente della Camera si e' augurato ''che ci sia consapevolezza, tra i colleghi delle due camere, della necessita' di fare ulteriori riforme e ulteriori interventi proprio per dimostrare al cittadino – ha detto – che non e' vero che c'e' una casta dei politici arroccata a difesa dei privilegi''.