Fiom, Landini: "Articolo 18 non si tocca, fermo alle posizioni della Cgil"

Pubblicato il 19 Marzo 2012 13:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2012 15:24

ROMA – ''Sono fermo alle posizioni della Cgil, per cui l'articolo 18 non si modifica se non per accelerare i tempi dei processi''. Cosi' il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, entrando al Comitato centrale dei metalmeccanici Cgil.

Landini auspica comunque che l'accordo sia possibile: ''abbiamo scioperato per un buon accordo chiedendo che vengano estesi gli ammortizzatori ed i diritti ed eliminata la precarieta' – ha detto – il problema oggi e' fermare il governo perche' vuole fare una cosa sbagliata, ma prima bisogna vedere se e' possibile fare l'accordo''. Quanto all'ipotesi che la Fiom possa lasciare la Cgil, nel caso della firma di un accordo che tocchi l'articolo 18, Landini ha affermato: ''e' una sciocchezza. Noi siamo la Cgil e come tale ci siamo mossi''.