Firme false Piemonte, Giunta Chiamparino salva: Tar respinge ricorsi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2015 18:23 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2015 18:28
Firme false Piemonte, Giunta Chiamparino salva: Tar respinge ricorsi

Sergio Chiamparino (Foto Lapresse)

TORINO – La Giunta Chiamparino è salva: il Tribunale amministrativo regionale del Piemonte ha dichiarato inammissibili i ricorsi elettorali presentati dall’ex consigliera della Lega Patrizia Borgarello contro alcune delle liste che hanno sostenuto la candidatura di Sergio Chiamparino a presidente della Regione. Il procedimento continua per una sola lista ed è stato aggiornato al 29 ottobre.

Il ricorso è stato giudicato “ammissibile” per quanto riguarda il listino regionale, la lista eletta direttamente con la vittoria del candidato presidente, la lista Chiamparino per il Piemonte a Cuneo e il Pd di Torino. Le altre liste – Chiamparino compreso – restano in piedi.

Il dubbio, spiegano Paola Italiano e Andrea Rossi sulla Stampa,

“riguarda la maggioranza con cui Chiamparino potrà governare se il Pd torinese dovesse essere eliminato con i suoi otto consiglieri. Gli otto seggi a quel punto dovrebbero essere ripartiti tra gli altri partiti rimasti in piedi e la maggioranza sarebbe certamente più risicata. Chiamparino, poi, perderebbe, tra gli altri, un assessore, il capogruppo dei democratici e il presidente del Consiglio regionale”.