Fli perde i pezzi: anche Pontone sta per lasciare

Pubblicato il 17 Febbraio 2011 14:01 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2011 14:14

MILANO – Fli continua a perdere i pezzi. Dopo Menardi, il gruppo al Senato di Futuro e libertà starebbe per perdere un altro componente. Franco Pontone, infatti, potrebbe lasciare il gruppo di Fli al Senato.

La decisione, a quanto si apprende da fonti della maggioranza, sarebbe presa. L’ex amministratore di An, non solo starebbe per formalizzare il suo addio al gruppo nel giro di poche ore, anche se gli è stato chiesto un rinvio di qualche giorno, ma avrebbe deciso di tornare al gruppo Pdl. Nel voto di mercoledì sulla fiducia al decreto Milleproroghe, Pontone si era astenuto.

Ma la diaspora continua.”Fli, finchè non si va al voto, non esiste. Finchè non c’è questa prova sul territorio elettorale credo che la prima preoccupazione di chi governa il partito dovrebbe essere quella di tenere tutti i pezzi insieme – dice Maurizio Saia, senatore di Futuro e Libertà – Si sono sminuite le porzioni del partito più moderate: un chiaro segnale verso una nuova rotta non concordata. Poi, non nascondo, che sul piano dei rapporti umani il gruppo al Senato ha sofferto della sindrome dell’abbandono”. E su una sua possibile fuoriuscita dice: “Sto valutando la situazione”.

Un segnale a Fini arriva anche da Sara Ventura, docente in Scienza politica all’Università di Bologna e autrice dell’accusa contro le veline pubblicato sul web-magazine di ‘Fare Futuro’: “Fini dovrebbe valutare i pro e contro della sua scelta di restare alla Camera. Conservando la presidenza ne risente la sua leadership e questo pregiudica il suo progetto politico proprio nella fase nascente”.